A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Z

Euroscala

Il Euroscaleconosciuta anche come Euroscala o Euroscala, era una scala standardizzata Modello di colore per la stampa in quadricromia (CMYK-stampa). Questo modello di colore era particolarmente diffuso in Europa e fungeva da riferimento per la stampa a colori. Separazione dei colori e il processo di stampa per garantire una riproduzione del colore coerente e prevedibile.

Il termine Euroscale si riferiva a una combinazione specifica di colori di stampa - ciano, magenta, giallo e nero (chiave) - che erano destinati al mercato europeo. Questi colori erano così defiL'Euroscala è stata progettata in modo che insieme potessero riprodurre un'ampia gamma di colori. Il vantaggio dell'Euroscala era la sua standardizzazione: gli stampatori e i designer potevano essere sicuri che il risultato cromatico fosse coerente, indipendentemente dal luogo in cui veniva stampato in Europa.

Una caratteristica fondamentale dell'Euroscala era la definizione precisa dei valori cromatici. Questi sono stati definiti in vari standard come DIN 16539 e ISO 2846-1, che descrivono le proprietà e il comportamento degli inchiostri da stampa, tra cui la densità, la viscosità e la trasparenza. La conformità a questi standard assicurava che i prodotti stampati realizzati secondo l'Euroscala avessero una coerenza cromatica omogenea.

L'Euroscala comprendeva anche il Profilo del coloree e le condizioni di stampa utilizzate nel processo di pre-stampa e di stampa. Questo includeva anche la definizione della separazione dei colori, che si basava sulle proprietà specifiche degli inchiostri di stampa. Nella separazione dei colori, un'immagine viene scomposta nei suoi quattro colori di base, che vengono poi riassemblati in un'immagine a colori completa durante la stampa.

Un'altra caratteristica importante dell'Euroscala era il suo adattamento a diversi tipi di carta. Poiché carte diverse hanno proprietà di resa cromatica differenti, all'interno dell'Euroscale erano presenti profili specifici per carte patinate e non patinate. Questi profili tenevano conto delle diverse proprietà di assorbimento e riflessione delle carte e assicuravano che i colori fossero sempre riprodotti correttamente, indipendentemente dalla carta.

L'utilizzo dell'Euroscala nel processo di stampa offriva numerosi vantaggi. Per i designer e gli stampatori, significava qualità e coerenza del colore affidabili. Questa standardizzazione ha ridotto al minimo le incomprensioni e gli errori di comunicazione tra designer e stampatori, poiché tutti i soggetti coinvolti lavoravano con gli stessi standard cromatici. Inoltre, l'Euroscala ha facilitato la cooperazione internazionale, in quanto i colori potevano essere riprodotti secondo le stesse specifiche ovunque in Europa.

In sintesi, l'Euroscala è stata uno strumento indispensabile per la moderna stampa in quadricromia. Ha fornito una tavolozza di colori standardizzata e specifiche precise che hanno permesso una riproduzione dei colori coerente e di alta qualità. Adattandosi a diversi tipi di carta e integrandosi nell'intera catena di stampa - dalla fase di progettazione al prodotto di stampa finito - l'Euroscala ha garantito una qualità di stampa costantemente elevata e processi di produzione efficienti.

Nelle prime installazioni di Photoshop degli anni '90, erano installati numerosi profili Euroscale o Euroscale, che ancora oggi infestano alcuni software. In particolare nel Regno Unito, i profili sembrano essere ancora molto utilizzati.

Tuttavia, il loro utilizzo non è più raccomandato. La invitiamo a passare agli attuali standard ISO, che può trovare sul sito web dell'Istituto. ECI gratuitamente.

Correlato Einträge

Lascia un commento

Consenso ai cookie GDPR con banner di cookie reali