Proof.de: Nuovi criteri per la verifica dei codici a barre secondo ISO/IEC 15416:2016

Verifica dei codici a barre: novità della ISO 15416:2016

ISO/IEC 15416:2016 - Tecnologia dell'informazione - Tecniche di identificazione automatica e di acquisizione dei dati - Specifiche di test per la qualità di stampa dei codici a barre - Simboli lineari definisce i criteri attuali per i test dei codici a barre. La ISO 15416:2016 sostituisce la ISO 15416:2000 e definisce calcoli di qualità dei codici a barre modificati per alcune aree. Durante la verifica dei codici a barre da parte di Proof GmbH, i codici a barre vengono verificati secondo i criteri attuali della ISO 15416:2016. I cambiamenti più importanti della ISO 15416:2016 in sintesi: Quattro dei sette parametri del codice a barre - contrasto del simbolo, ...

Leggi di più

Certificato GS1 dell'Proof GmbH

La Proof GmbH diventa un membro GS1

L'Proof GmbH è diventato recentemente un membro della famiglia GS1 e contrassegna tutti i prodotti Proof con codici GTIN unici (Global Trade Item Number, ex EAN: European Article Number). Ma cosa significa questo per lei come cliente? Con il Global Trade Item Number GTIN, ogni nostro articolo o servizio è identificato con precisione in tutto il mondo, senza alcuna sovrapposizione. Il GTIN funge da chiave per tutte le informazioni sul prodotto, come le dimensioni, il profilo della prova, i cunei dei supporti, ecc. Il Global Article Number è formato dal numero di base del nostro ...

Leggi di più

A seconda dell'impostazione selezionata, le linee EAN nelle bozze vengono visualizzate in modo più o meno uniforme. È chiaramente visibile che i moduli sono costruiti da molti colori e che, soprattutto all'interno delle linee nere strette, c'è un notevole aumento di larghezza. Normalmente, una barra EAN nera stretta dovrebbe corrispondere alla larghezza dello spazio bianco intermedio.

Verificabilità dei codici EAN nella prova

Ai fornitori di servizi di prova viene sempre più richiesto di essere in grado di visualizzare codici EAN "verificabili", ossia codici a barre, nella prova. Il contesto è che i grandi discount come Aldi, Lidl, Hofer & Co. in particolare vogliono vedere in anticipo una prova di confezionamento dai loro fornitori per l'approvazione. Questa prova di confezionamento non viene valutata solo visivamente in base al colore, ma anche la leggibilità dei codici EAN stampati viene valutata da un dispositivo di misurazione e deve soddisfare determinati criteri: Contrasto dei simboli, modulazione, decodificabilità, difetti, imperfezioni: tutti ...

Leggi di più

Consenso ai cookie GDPR con banner di cookie reali